L’Ora del Pellice

Logo L'Ora big©

Perché un giornalibro
Vocazione locale
I nostri valori
Numeri
Info

Logo L'Ora orologio white ©

 

Perché un giornalibro

L'offerta informativa, grazie a Internet, è molto ampia, ma spesso è confusa, superficiale, gridata. Il successo di una notizia è frutto della rapidità di immissione e di un titolo accattivante, a volte volutamente forzato: elementi che non aiutano la qualità e la correttezza dell'informazione.

I quotidiani o settimanali di carta stanno cercando di reagire, ma la concorrenza di Internet è spietata: la rete offre buona parte delle informazioni (in tempo reale e senza costi per i lettori), per quanto siano spesso imprecise e quasi sempre poco approfondite.

A nostro avviso, per fare informazione oggi, esistono due strade opposte: adeguarsi agli standard dei social network e sfidarsi nella caccia di click, unica misura del successo (anche a fini pubblicitari); oppure offrire un prodotto completamente diverso, curato e meditato, proposto ai lettori al giusto prezzo.

Noi riteniamo che il modo migliore per fare giornalismo sia “fare la differenza” rispetto a quanto si trova online. L'Ora del Pellice è quindi un giornalibro, un po' giornale e un po' libro. Non si occupa di cronaca, rifiutando la corsa a chi arriva prima. Si prende il tempo necessario per la verifica e per l'analisi, a costo di arrivare “per ultima” sulle notizie, quando può godere di uno sguardo d'insieme più completo per fornire al lettore elementi davvero nuovi e utili. E magari le chiavi di lettura necessarie per comprendere i fatti, nel loro contesto.

 

Vocazione locale

L'Ora del Pellice si rivolge a una comunità piccola e piuttosto coesa: l'asta del Pellice più il circondario di Pinerolo. Nel dettaglio: Angrogna, Bagnolo Piemonte, Bibiana, Bobbio Pellice, Bricherasio, Campiglione Fenile, Cavour, Garzigliana, Luserna San Giovanni, Lusernetta, Osasco, Pinerolo, Prarostino, Rorà, San Secondo di Pinerolo, Torre Pellice, Villar Pellice. Non estenderemo ulteriormente il nostro territorio, per non tradire la nostra vocazione comunitaria.

La nostra dimensione local è una limitazione ma anche un valore aggiunto: ci proponiamo a un numero ristretto di lettori, ma offriamo un prodotto che parla di loro e del loro quotidiano dalla prima all'ultima pagina.

La nostra è una vocazione, una missione. Il nostro editore è il territorio. Non a caso ci siamo costituiti in associazione culturale senza fini di lucro e proponiamo ai lettori di associarsi: stabiliremo insieme a loro gli argomenti da approfondire.

“Locale”, tuttavia, non significa “provinciale”: anzi, guarderemo al mondo per trovare spunti ed esempi virtuosi che possano essere d'interesse territoriale.

La nostra scommessa è che la nostra comunità capisca l'importanza di avere una rivista indipendente e di qualità al suo servizio e, di conseguenza, ci premi: i lettori comprandoci, gli inserzionisti scegliendoci per raccontare in modo nuovo le loro proposte commerciali, le aziende fungendo da sponsor.

 

I nostri valori

Abbiamo una base valoriale comune, su cui ci impegniamo e su cui chiediamo condivisione anche da parte dei nostri sponsor e dei nostri soci-lettori. Le nostre parole d'ordine sono quattro:

  • Rispetto
  • Qualità
  • Indipendenza
  • Comunità

 

Numeri

L'Ora del Pellice è un trimestrale: 200 pagine più copertina disegnata, distribuito in 17 Comuni (in vendita in edicole scelte e librerie, in occasione di eventi o su abbonamento per i soci, con consegna in proprio).

Naturalmente abbiamo un sito Internet, che cerca di arricchire l'offerta proponendo ciò che la carta non può contenere.

 

Info

Per maggiori informazioni sull'associazione Hari clicca qui.
Per sottoscrivere la tessera-abbonamento 2017 leggi qui o invia una mail a abbonamenti@loradelpellice.it

You may also like...

1 Response

  1. 16/09/2016

    […] L’Ora del Pellice […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *