In evidenza

L'Ora del Pellice

18 – La giornata perfetta di Libero Maggipinto

Marta era venuta apposta da Pavia per vederlo giocare. E lui, Libero, sentiva di volare sul campo. A vent’anni aveva tutto ciò che desiderava....

17 – Risse e lezioni di vita

Averlo attaccato al muro era stata una delle soddisfazioni più grandi della sua vita. Certo, l’aveva pagata cara. Dopo quella mezza rissa negli spogliatoi...

14 – Tra garze, consigli e lavate di capo

Secondo miglior attacco, seconda miglior difesa, seconda miglior differenza reti. In classifica, secondi. «Così non va bene, non andiamo da nessuna parte…». Quarantacinque primavere...

13 – Il santo che non c’è e la Caporetto viennese

«Ho portato il Cassis de Dijon. Tu completa l’opera, con un paio di buone bottiglie di bianco». Pierpaolo Boldi, il segretario, aveva strizzato l’occhio...

12 – Del dolore e dell’indifferenza

Un bambino piange per chiedere attenzione. Un bambino piange perché scopre per la prima volta il dolore e ne è spaventato. Un bambino piange...

11 – L’Ulisse trapanese nell’Ade piemontese

Conosceva il pallone da sempre eppure da sempre gli dava del lei. Come alla zi’ Crocifissa, un donnone di 130 chili che incombeva su...