Moutya, una storia di riscatto

Dopo aver scontato una pena carceraria, il sistema ti fa sentire rifiutato, ai margini.
Moutya M’Barek, oggi responsabile della pizzeria di Eataly a Pinerolo, racconta l’importanza cruciale dell’aiuto ricevuto per affrontare e superare il problema. E pensare che, con un po’ di buona volontà da parte di tutti, il reintegro potrebbe essere liscio come un… caffè.

Leggono l’articolo per noi e per voi gli amici del Circolo LaAV di Torre Pellice.

Ascolta “Moutya, una storia di riscatto” su Spreaker.