L’Ora numero 26 – Cartaceo

8,00

Descrizione

«Spengono le luci; se avete letto il titolo di questo numero 26 abbozzando una melodia, allora, probabilmente avete qualche capello bianco. L’espressione, infatti, è tratta da una canzone del 1963, portata al successo da Adriano Celentano: Grazie, prego, scusi. L’abbiamo scelta per raccontare il mondo dello spettacolo, dal teatro al cinema, dal doppiaggio alla tv domestica, dal circo alla cura del suono, in questa nuova epoca di austerity. Il costo del gas e dell’energia nei mesi scorsi, ha raggiunto cifre da capogiro. Qualcuno ipotizza, quindi, la necessità di spegnere le luci come misura di risparmio, non solamente per assistere meglio allo show. Al momento di andare in stampa, questo scenario, per fortuna, non si è ancora profilato: ma il caro bollette sta mettendo in seria difficoltà artisti, imprese e famiglie».